Si apre la nuova stagione de La Compagnia de La Panatella

 

Si preannuncia entusiasmante e piena di novità la nuova stagione musicale de La Compagnia de La Panatella. Dopo mesi di studio e ricerca il gruppo folkloristico si prepara all’appuntamento estivo con un bagaglio di nuovi brani e invenzioni musicali che hanno già accolto l’apprezzamento del pubblico nella serata di presentazione.

Dal saltarello alle melodie più originali, passando per nuove ballate e straordinari racconti diventati musica, La Compagnia de La Panatella ha in serbo notevoli sorprese per gli appassionati del genere folk e della musica popolare.

Dal nostro cantastorie ad un particolare programma teatrale, lo spettacolo si arricchirà anche di racconti e ricordi della vita contadina che fotograferanno con l’animazione i momenti che si vivevano nelle famiglie di inizio novecento, quando la quotidianità era scandita dall’evolversi delle stagioni e dal lavoro nei campi.

Al repertorio ormai consolidato e in alcuni tratti migliorato del Saltarello Umbro/Laziale, si aggiungono nuovi brani nati dalle intuizioni e sperimentazione dei maestri e dei musicisti che compongono La Compagnia de La Panatella. Dalle parole recuperate da alcuni testi della compianta Zaira Marchesini sono nate la Mostarella e la Ninna Nanna del Contadino.

Dall’estro musicale dei componenti del gruppo, invece, hanno preso vita L’Arrotino e la nuova Ballata dell’Alfina. Non manca il recupero delle antiche storie di confine, quelle dei Briganti: Un insieme di vicende che dalle colline Umbre scende verso la maremma Toscana, nella selva di Montauto, tra la vita avventurosa di Tiburzi, Biscarini e Fioravanti. Proprio a quest’ultimo è dedicata la Romanza del Brigante.